7 marzo 2017 – Martedì della I settimana di quaresima

L’uomo che si riconosce come creatura, vede il cammino di perfezione che Dio gli fa fare nella sua vita. Così, corretto da Dio, migliora se stesso anche di prova in prova. Se l’uomo, invece, vuole apparire diverso da quel che è, secondo un’immagine da lui costruita, cade nella più grave delle corruzioni: si sostituisce al creatore piuttosto che riconoscersi creatura.