Domenica 16 luglio 2017 – XV domenica del tempo ordinario

L’uomo senza libertà sta male, anzi direi si ammala. Un uomo in un carcere si sente usurpato del suo diritto di libertà.

Ma quando ci manipolano, ci fanno credere d’essere liberi, invece con menzogne ci usano come cavie da laboratorio per i propri scopi di potere.  Ci sentiamo male, ma non ascoltiamo il nostro star male l’essere manipolati e ci convinciamo con un auto-training che stiamo bene. Rompiamo le catene dei falsi formalismi e seguiamo il vero bene.