Domenica 23 agosto 2020 – XXI domenica del Tempo Ordinario

Quando ci consideriamo al di sopra degli altri ci possono accadere due cose: essere fomentatori della nostra superbia, oppure rimpiangere di non essere uguali a loro. Ma può anche accadere di considerarci al di sotto degli altri e anche qui possiamo cadere in due errori: deprimerci nell’accidia, oppure voler essere come gli altri. Tutto ciò non è bene. Cerchiamo di far di tutto per essere noi stessi: allora troveremo la letizia che cerchiamo senza superbia, senza accidia e senza invidiare gli altri, perché ogni persona è unica ed irripetibile.