Giovedì 16 agosto 2018

In una società dove l’uomo si dimentica di osservare e pensa solo a ragionare astrattamente, perché gli manca il tempo di vedere, contemplare e indagare ciò su cui ragiona, si dimenticherà anche di se stesso, ed è questa la grande crisi dell’umanità oggi. Un uomo che ragionando su come essere se stesso non si osserva realmente ma correndo sempre impegnato, rimane superficiale e si perde la vita, perde se stesso.