Giovedì 23 gennaio 2020

Costringere la libertà dell’uomo a non agire, a non amare, è ciò che distrugge di più la nostra civiltà, così che la mancanza di libertà rende l’uomo sempre più bestiale e dissimile dalla sua possibilità di realizzazione. Solo nella libertà è possibile la crescita di ognuno e della civiltà intera.