Lunedì 18 dicembre 2017

L’uomo è limitato e quindi commette errori e peccati; ogni uomo ne fa tanti nel corso della sua vita. Ecco la sua storia è riscattata dalla morte e resurrezione di Cristo. Infatti, se noi ci pentiamo e confessiamo tutto a Lui, Egli trasforma il nostro male in bene proprio perché trasfigura i nostri limiti e la nostra vita. In questo facciamo l’esperienza della risurrezione. Per chi si riconosce peccatore, inizia la strada della santità. Per chi si pensa farisaicamente senza peccato, inizia la strada della dannazione. (a parte Gesù e Maria che sono realmente senza peccato.)