Lunedì 4 settembre 2017

Spesso l’inseguire ciò che pensiamo sia importante nella vita ci fa dimenticare ciò che è veramente importante ed è presente nel nostro quotidiano. Questo è accaduto a chi non accoglieva il profeta nella sua stessa patria. L’uomo è alla ricerca dell’eccezionale e diventa così incapace di vedere l’eccezionale che ha davanti a sé. Diventa cioè utopico, pensando a cose grandi future non vede la grandezza del presente, dove Cristo si manifesta sempre contemporaneamente a ciò che stiamo vivendo.