Lunedì 5 giugno 2017

Nell’esistenza umana la cattiveria, l’invidia, la superbia, l’accidia nascono dal fatto che non ci si domanda il senso della vita. Così si perde l’orizzonte della nostra esistenza e non comprendendo chi vive tale orizzonte gli facciamo del male, spesso pensando di fargli del bene. Domandiamoci il senso della nostra vita e cerchiamo la risposta, subito la vita diventa affascinante e attraente.