Martedì 7 novembre 2017

Nei nostri confronti Dio ha un amore e una preferenza per noi inimmaginabile e, perciò, incomprensibile. Nonostante siamo inferiori a Lui, ci vuole nella Sua casa, che è la Chiesa, cominciando con il battesimo. Poi ci vuole come Suoi amici, è morto in croce per noi, perdonando tutti peccati, nonostante i grandissimi tradimenti verso Cristo compiuti dai discepoli e che anche noi continuiamo a fare. Ciò deriva dal fatto che una Misericordia così grande trascende completamente i nostri orizzonti umani, e non basterà tutta la nostra vita per comprenderla. Però solo avvicinandoci con il cuore ed il pensiero a questo mistero noi possiamo essere felici.