Martedì 9 gennaio 2018

Sono passate le feste natalizie si ricomincia a studiare, a lavorare o altro; ognuno ritorna ai suoi impegni. Se vi torniamo senza entusiasmo, senza la certezza che ci ha portato il bambino Gesù nel fatto storico della Sua nascita e nella contemporaneità della Sua Presenza, allora ci siamo già dimenticati di Lui, oppure non abbiamo festeggiato Lui, ma qualche tipo d’ideologia che nel tempo dimostra il suo sguardo riduttivo su noi stessi e su Dio.

Ritorniamo alla memoria della Sua Presenza, che rende la nostra vita amabile così com’è, bella così com’è. Se noi teniamo presente l’origine della vita, del lavoro e dello studio, insieme agli altri impegni, che sono sempre doni e compiti che Cristo ci dà per il bene nostro, degli altri e del mondo, allora ritroviamo entusiasmo nel vivere i nostri impegni che diventano un’occasione di crescita nell’amore.