Mercoledì 24 aprile 2019 – Mercoledì fra l’ottava di Pasqua

Nel bellissimo racconto del Vangelo di oggi, Gesù non è riconosciuto dalla presenza della Sua persona, ma da ciò che i suoi gesti evocano.