Preghiera per la morte della mamma di don Ubaldo

Carissimo don Ubaldo,

ora tua madre è fra le braccia misericordiose di Dio Nostro Padre che l’ha accolta nella Sua Pace Celeste, libera da ogni affanno terreno.

Siamo vicini a te ed alla tua famiglia con la preghiera perché il Signore che fa tutte le cose ci renda sempre più coscienti che tutto è per un destino buono, anche se noi non riusciamo subito a comprenderlo perché misterioso. Ci sono particolarmente care alcune parole che Don Giussani diceva commentando l’episodio evangelico della vedova di Naim, perché ci hanno profondamente colpito e commosso; per questo motivo le rivolgiamo a te e ai tuoi cari, come semplice gesto della nostra amicizia in questo momento di dolore.

“Donna non piangere. Che cosa inimmaginabile è che Dio – Dio Colui che fa tutto il mondo in questo momento – vedendo e ascoltando l’uomo, possa dire: uomo non piangere, tu, non piangere, non piangere perché non è per la morte, ma per la vita che ti ho fatto! Io ti ho messo al mondo e ti ho messo in una compagnia grande di gente! Non c’è nulla che possa fermare la sicurezza di un destino misterioso e buono!”

Gli amici della Fondazione Camillo de Lellis

20 giugno 2018