Sabato 28 luglio 2018

Quando ci affidiamo alla provvidenza, viviamo sempre in uno stato di vertigine fra il nostro dubbio infondato e la speranza certa che arriva ciò che il Signore ci promette. Questo è ciò che ci tiene sempre allerta. Se ci lasciamo vincere dal dubbio, andiamo in depressione e quando la provvidenza arriva, non siamo nemmeno capaci di gioire. Se cadiamo in un’utopia, facciamo violenza hai tempi di Dio, agli uomini, alla realtà tutta. La sanità umana sta nel vivere continuamente nella vertigine di questo rapporto con la provvidenza di Dio, e in questa vertigine trovare la pace e la letizia.