Sabato 4 giugno 2022

Gli atti di disperazione, anche se dettati da affetti veri, sono non corrispondenti all’affetto che li ha mossi; la forza affettiva si è inserita in una strada sbagliata, una strada che non realizzerà mai ciò per cui è stata imboccata. Ecco perché bisogna fare dei passi indietro e tornare all’origine che ci ha mossi. Solo così potremo prendere la via giusta, quella che realizzerà ciò per cui ci siamo disperati.  Il nostro cuore si riempirà allora di una grande speranza ed essa ci farà percorrere velocemente la strada più vera.