Venerdì 24 luglio 2020

Non meravigliamoci delle debolezze degli uomini. Meravigliamoci che Dio ama l’uomo debole e lo rialza sempre quando egli si riconosce tale.