Venerdì 26 gennaio 2018 – Santi Timoteo e Tito, vescovi (memoria)

Il vero medico in qualsiasi tempo della storia cura non la malattia ma l’uomo, che soffre a causa di essa. In questo senso anche il sacerdote è medico, perché nella confessione rigenera l’uomo con il perdono di Dio. Il medico è anch’esso sacerdote perché cura l’uomo con l’amore di Dio. Le due vocazioni vanno insieme non solo nella realtà per la guarigione dell’uomo, ma anche nel percorso storico della cura legato al cammino dell’uomo sempre bisognoso di perdono, di amore e di cura.